mombarcaro. sAntonio,santSMariaGrazie

MONBARCARO (Cn), fraz. San Luigi. Santuario Madonna delle Grazie, con immagine di Sant’Antonio abate.

Monbarcaro s maria grazieSecondo gli archivi parrocchiali, la chiesa è stata voluta da un muratore di Mombarcaro (ma non specifica il nome), il quale durante una tempesta in alto mare, pregò la Madonna delle Grazie, affinché lo proteggesse da una sì spaventosa burrasca. Tornato a casa, salvato dalla grazia della Madonna, nel 1640, a sue spese, furono gettate le fondamenta per la costruzione di una chiesa, proprio accanto al pilone, dove c’era l’immagine della Madonna. Per cui il pilone venne inglobato nel Santuario, che finì di essere inaugurato nel 1666.

Descrizione dell’opera:
Affresco che si trova nel pilone, del sec. XV (dal 1666 il pilone è inglobato nel Santuario).
Il pilone è stato eretto, secondo l’archivio parrocchiale, verso il 1400 (ma non è specificato se all’inizio di tale secolo, oppure a cavallo del 1500). La costruzione è avvenuta, per grazia ricevuta, da un certo Janotus Ferrarius, per ringraziare la Beata Vergine.
L’affresco è opera di un pittore dell’area monregalese, il cui autore è stato un vero maestro: nel centro vediamo la Madonna che stringe con la mano sinistra un fiore e con la destra sorregge il Bambin Gesù che sta in piedi sul grembo materno. Ai lati S. Antonio abate e S. Giovanni Evangelista (che ha il calice in mano).
Sull’affresco, in cui vediano la Madonna, Sant’Antonio e S. Giovanni, vi è un cartiglio che dice: Hoc opus fecit facere Janotus Ferrarius ad honorem Dei et Beatae Marie Matris Gratiae – Questa opera è stata fatta da Janotus (Giovanni?) Ferrarius (Ferrero?) in onore a Dio e alla Beata Maria Madre delle Grazie.
Da qui l’etimologia del nome del Santuario Madonna delle Grazie.

Leggi tutto nell’allegato: MOMBARCARO-Santuario Madonna delle Grazie

Categorie: Schede