TALMASSONS (Ud), fraz. Flambro. Chiesa di S. Antonio Abate

Chiesetta campestre dedicata a S. Antonio abate, fu un tempo la chiesa del villaggio di San Vidotto, piccolo borgo di origine romana, distrutto nel 1477 dai Turchi.
La chiesetta attuale risale al XVIII secolo.
Presenta aula rettangolare e abside quadrata con volte a crociera. La semplice facciata è caratterizzata da un tettuccio posticcio collocato sopra la porta d’ingresso su cui è dipinto un affresco che raffigura sant’Antonio abate, di Giovanni Toneatto, eseguito sulla base del precedente di Antonio Senci. Sul tetto c’è la bifora campanaria.
Fino a qualche anno fa erano visibili gli affreschi settecenteschi realizzati da Pietro Venier.
Tuttora si conservano gradevoli ex voto della passata devozione al Santo.
Una targa ricorda l’ultimo restauro, dopo il terremoto del 1976, ad opera del Gruppo Alpini di Flambro.
Tutto intorno alla chiesetta affiora una grande quantità di materiale archeologico.

 

All’interno, sull’altare, una statua di sant’Antonio abate con gli attributi  abituali (vedi immagine sotto).

 

Info:
via S. Antonio – Flambro – Talmassons – UD

Bibliografia:
– T. Cividini, Paola Maggi, Presenze romane nel territorio del Medio Friuli 6. Mortegliano Talmassons, 1999, p. 167.

https://www.archeocartafvg.it/

Allegato: sant antoni.pdf 
Vedi anche: San Vidotto

Rilevatore: Feliciano Della Mora

Data ultima verifica sul campo: 28/04/2013

OPERA TRAFUGATA. Madonna con Bambino, San Mauro e Sant’Antonio abate

 

Anonimo del XVII sec. raffigurante la Madonna con Bambino e San Mauro e Sant’Antonio abate.
OLIO SU TELA, cm 139 x 90 – 107991

 

Notizia da:
Da ARTE IN OSTAGGIO – Bollettino delle opere d’arte trafugate n. 34, anno 2012, pag. 45, del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei CARABINIERI

 

Rilevatore: Feliciano Della Mora

Data compilazione scheda: 04/04/2013