MONZA. Duomo, Cappella di Sant’Antonio abate

Nella Cappella  intitolata al Santo si trova un dipinto di Carlo Innocenzo Carloni (1687 –  1775), Gloria di Sant’Antonio abate (a destra) e di San Paolo eremita (a sinistra).

 

Info sul pittore:
https://www.treccani.it/enciclopedia/carlo-innocenzo-carloni_%28Dizionario-Biografico%29/

ERBA, fraz. Crevenna (Co). Eremo San Salvatore, Crocefissione con Sant’Antonio abate

EremoCentLazzati073-viLa chiesetta eremitica di San Salvatore, divenne proprietà dei frati Cappuccini nel 1536, i quali iniziarono la costruzione del convento.
Il convento visse con intensità la sua presenza sul territorio fino al 10 aprile 1810 quando, Napoleone I ne ordinò la chiusura e la sua completa evacuazione.
Da allora il convento perse la sua natura di luogo di preghiera e di silenzio, rimanendo abbandonato a se stesso.
EREMO39-vi chiostroPer un certo periodo fu trasformato in colonia estiva per i figli dei dipendenti di una fabbrica di lampadine; finalmente nel 1952, Luigi Dossi ed Enrico Camurati acquistarono la struttura e la riportarono, lentamente, all’antico scopo e splendore; l’ultima ristrutturazione risale al 1995-1996.
Durante i lavori di restauro, venne alla luce l’affresco, purtroppo mutilo della arte inferiore, della Crocifissione, attribuito a Michelino da Besozzo, con un’immagine anche di Sant’Antonio Abate ai piedi del Crocefisso.
L’eremo è stato per anni il luogo in cui Giuseppe Lazzati ha testimoniato la sua dedizione alla chiesa, offrendo ai giovani opportunità di formazione; per questo motivo, Giuseppe Lazzati riposa in questo luogo da lui tanto amato.

 

Info:
Eremo San Salvatore
via San Giorgio (località Crevenna)
Casella Postale 87 Erba Centro
22036 Erba (CO)
E-mail: eremossalvatore@alice.itwww.eremosansalvatore.it
Tel. 031 64 64 44