IVREA (To). Cripta del Duomo, affresco con Sant’Antonio abate

Giacomo, o Jacopo o, più frequentemente, Giacomino da Ivrea, fu un pittore piemontese attivo tra il 1426 e il 1469 nel Canavese e in Valle d’Aosta.
Gli affreschi del 1426 eseguiti nella cripta del Duomo di Ivrea, assieme a quelli dipinti nella chiesetta campestre di San Grato, posta su un’altura nei pressi di Pavone, segnano con molta probabilità il suo esordio pittorico.

Gli affreschi appunto nell’absidiola sud della cripta, raffigurano una Vergine del latte con Sant’Antonio abate, San Cristoforo e San Sebastiano e un’Annunciazione ricavata nel prospetto dell’arco.

 

Info sul Duomo:
https://it.wikipedia.org/wiki/Duomo_di_Ivrea