CASELLA (GE). Oratorio di Sant’Antonio abate

Via Pietro De Negri
https://goo.gl/maps/VuSQvbpVpEuPULASA

 

Casella è situata nella piana formata dallo Scrivia presso il valico di Crocetta d’Orero, percorso da un itinerario preromano parallelo alla Via Postumia – la cosiddetta Via del sale.

L’Oratorio di S. Antonio abate fu eretto nel 1556 dal forlivese prete Domenico da Dovadola come sede della Confraternita che fa ancora oggi riferimento alla parrocchia di Santo Stefano, che appartiene alla diocesi di Tortona.

All’esterno, piuttosto spoglio e tutto sommato anonimo, corrisponde un interno caldo e raccolto, con il pavimento in cotto, che conserva le “banche” in castagno su cui sedevano i confratelli nelle loro adunate di preghiera e di discussione di opere caritatevoli; i settecenteschi piatti in peltro per la raccolta delle offerte; le mazze pastorali dei santi Antonio e Stefano in argento cesellato; i “tabarrini” in velluto cremisi; l’urna per l’ elezione del Priore; due grandi Crocifissi processionali.

Presso questo oratorio, con i secolari “stampi” recanti l’effige di s. Antonio, si producono ancor oggi le Focaccette di S. Antonio, distribuite dopo la benedizione degli animali il 17 gennaio e la domenica successiva a questa data.

 

Link:
https://comune.casella.ge.it/turismo-e-territorio/monumenti/

https://www.unionedelloscrivia.ge.it/?page_id=660

https://it.wikipedia.org/wiki/Oratorio_di_Sant%27Antonio_Abate_(Casella)

Data compilazione scheda:28-1-2022
Rilevatore: AC


Regione Liguria