GRAVEDONA ED UNITI (Co). Chiesa di Santa Maria delle Grazie con affreschi “storie di s. Antonio abate”.

800px-Gravedona_con_Pietro_Berra_luglio_2017_091La Chiesa di Santa Maria delle Grazie, sede di un ex convento agostiniano, fu costruita negli anni 1467-1468 e consacrata nel 1496. La chiesa è ancora oggi utilizzata come luogo di culto, mentre i locali del convento ospitano la biblioteca comunale.

Nella seconda cappella a destra sono raffigurate Storie della vita di sant’Antonio abate, affreschi del 1509.
Al centro della cappella, la figura del Santo in trono, con il porcellino ai suoi piedi.

Intorno a lui, incorniciati da cornici e lesene dipinte, vari episodi della vita di sant’Antonio abate, ognuno dei quali è descritto da un cartiglio alla base del dipinto.
Da alcuni studiosi gli affreschi sono attribuiti al pittore Alvise De Donati.
Questa cappella è datata al 1509 e fu commissionata dalla famiglia Stampa.

Vedi anche: Pittura in alto Lario fra XIII e XIV secolo

Vedi anche: Sant_Antonio_Abate