BUSTO ARSIZIO (VA). Chiesa di Sant’Antonio abate

Via Santa Maria; situata sul lato orientale del campanile che condivide con il Santuario di Santa Maria di Piazza.
https://goo.gl/maps/GEynTrnvnmgHoLAh8

 

La posa della prima pietra avvenne nel 1363 per volere di Cristoforo de Medicis e venne intitolata a Sant’Antonio abate, al quale gli abitanti del borgo di Busto Arsizio erano devoti, perché protettore contro gli incendi.

A partire dal 1572, vi si insediarono i confratelli del santissimo Sacramento che ampliarono e modificarono l’edificio seguendo le direttive del cardinale Carlo Borromeo: la ricchezza dell’interno (metafora dell’anima) si contrappone con la povertà dell’esterno (metafora del corpo). La resero più alta e ben illuminata da finestre rettangolari; la dotarono di sagrestia e di una scala esterna per poter accedere alla balconata interna, addossata alla controfacciata e sorretta da due colonne.
Tra il 1669 e il 1672 si effettuò un nuovo intervento di ampliamento dell’edificio accostando la facciata al campanile di Santa Maria. Si rifecero la balconata ed il soffitto a botte, unghiata in corrispondenza delle finestre.

Nel 1889 il portico antistante l’ingresso della chiesa fu rimosso per liberare l’adiacente campanile e la facciata fu rinnovata da Carlo Maciachini, che la divise con quattro lesene e pose sopra il portale un timpano; aprì una bifora affiancata da nicchie e un occhio nel frontone. La decorazione della facciata fu rimossa nel 1939, riducendola a nudo intonaco; nel 1975 venne eliminata la balconata interna e sopra la porta della facciata fu posta una statua di sant’Antonio.

Dall’inizio del XVII secolo sopra all’altare si trova una tela raffigurante la Madonna, sant’Antonio e san Carlo Borromeo, opera di Giovanni Pietro Gnocchi (circa 1550 – ante 1610). In precedenza lo spazio sopra all’altare era occupato da un’altra opera, la Deposizione, conservata oggi nella sagrestia.

 

Link:
https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_Sant%27Antonio_Abate_(Busto_Arsizio)

https://www.informazioneonline.it/2021/06/25/leggi-notizia/argomenti/busto-1/articolo/santantonio-il-tesoro-sotto-gli-occhi-di-busto.html

Data compilazione scheda: 9-2-2022
Rilevatore: AC


Regione Lombardia