CASTEL SANT’ELIA (VT). Basilica di Sant’Elia con due affreschi con s. Antonio abate, XIV secolo

La splendida basilica, fondata tra VIII e IX secolo, poi ricostruita all’inizio dell’XI, è un maestoso esempio di architettura romanica. Conserva dipinti murali di vari epoche dal XII al XV secolo.

1) Sul pilastro che introduce alla navata destra sono due affreschi votivi raffiguranti Sant’Antonio abate e un Santo martire, datati al 1390 – 1410.
La figura di Sant’Antonio misura 140 x 68 cm, ne è quasi completamente perduta la parte inferiore. Il Santo ha la mano destra nel gesto di benedizione, con la sinistra regge un libro chiuso libro e una grande campanella.

Link:

https://catalogo.beniculturali.it/detail/HistoricOrArtisticProperty/1200174639


2) Nella navata destra della basilica si trova una lunga serie di ex voto dipinti da artisti locali. Dopo un primo e un secondo gruppo di quattro votivi, segue un piccolo spazio privo di decorazioni e poi ha inizio una più numerosa sfilata di figure in cui si trovano raffigurati Sant’Antonio abate (poi San Giovanni Battista, un Santo Vescovo e altri Santi).
Il riquadro con sant’Antonio abate, datato al XIV secolo, misura 126 x 51 cm, raffigura il Santo, con una Tau sul mantello, che tiene con la mano destra un bastone a tau; con la sinistra un libro chiuso e una grossa campanella.

Link:
https://catalogo.beniculturali.it/detail/HistoricOrArtisticProperty/1200174629

 

 

Info Basilica e immagini:
https://www.iluoghidelsilenzio.it/basilica-di-santelia-castel-santelia-vt/

https://it.cathopedia.org/wiki/Basilica_di_Sant%27Elia_(Castel_Sant%27Elia)

Bibliografia:
– Vittorio Cati, Castel Sant’Elia, Comune Castel Sant’Elia, 2004, pp. 78-80.


Regione Lazio