CELLELONGO (AQ). Chiesa parrocchiale di Santa Maria Nuova, statua di s. Antonio abate

La chiesa, edificata dal 1557 sul sito della preesistente chiesa trecentesca, conserva varie opere d’arte.

La statua in pietra di sant’Antonio abate è collocata sull’altare omonimo nella navata destra.
Sul piedistallo si conserva la scritta incisa che ricorda un restauro avvenuto in occasione della visita del Vescovo Corradini nel 1692: “RDBRP-MDCLXXXXII” (Reverendo Don Biagio Rossi Procuratore – 1962).
La statua forse era stata commissionata dall’ordine Antoniano, in quanto sul piedistallo compare la Croce di Malta con graffito datato 1779. Il capitolo dell’Ordine degli Antoniani nel 1774 decise l’unione con l’ordine di San Giovanni o di Malta; in seguito alla bolla “Rerum humanarum conditio” di Pio VI del 16 dicembre del 1775, l’ordine Antoniano fu soppresso.

La chiesa conserva anche una pala d’altare raffigurante sant’Antonio abate, opera di Riccardo Tommasi Ferroni (1934 – 2000).

Le prime attestazioni storiche relative al culto di Sant’Antonio abate a Collelongo risalgono allo scorcio del 1600, periodo in cui verosimilmente venne eretto l’Altare dedicato al Santo nella chiesa parrocchiale.
Nei giorni della festa, il 16 -17 gennaio, la statua viene ornata con arance.

Per approfondire i festeggiamenti, vedi scheda.

 

Link:
https://collelongo-go.it/contenuti/325847/festa-sant-antonio-abate  e pagine collegate

https://collelongo-go.it/contenuti/317160/cenni-storici-culto


Regione Abruzzo