BOLOGNA. Chiesa di Sant’Antonio abate

Via d’Azeglio, 53
https://goo.gl/maps/QCQd5dRCFsgWy1ZZ7

 

Fondata nel 1328, fu completamente rinnovata nel 1615, su disegno di Floriano Ambrosini.

A fianco della chiesa si trova il vasto palazzo, già Collegio Montalto, costruito nel 1587-88, su progetto di P. Fiorini; ingrandito poi nel 1622. Il Collegio fu fondato da Sisto V nel 1586; retto dai Padri Barnabiti fino al 1797, quando fu soppresso.

All’interno della Chiesa vi sono dipinti di P. e L. Fontana, D. Calvaert, B. Ramenghi detto il Bagnacavallo.
Sull‘altar maggiore è posta la pala del 1902 di Fabio Fabbi (1861-1946) che raffigurante il Sacro Cuore con i santi Antonio abate e Antonio M. Zaccaria (Cremona, 1502 – 1539; presbitero e medico, fondatore della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, meglio noti col nome di “Barnabiti” dalla chiesa milanese di S. Barnaba, loro prima sede).
In precedenza sull’altar maggiore vi furono le opere di Vitale da Bologna, con il ciclo dedicato a Sant’Antonio abate e successivamente di Ludovico Carracci, con la pala oggi a Brera.

 

Link:
https://www.originebologna.com/strade/san-mamolo/n-116-53/

https://archiviofabiofabbi.it/2021/02/22/il-purismo-della-pala-del-sacro-cuore-in-santantonio-abate/

 

Data compilazione scheda: 24 / 1 / 2022

Rilevatore: AC


Regione Emilia-Romagna