POVEGLIANO (TV), frazione Camalò. Chiesa parrocchiale di San Matteo, dipinto con s. Antonio abate, 1905

Antica proprietà del monastero di Santa Maria del Piave, dal 1490, con la soppressione di quest’ultimo, passò a Santa Maria degli Angeli di Murano. Fu inoltre legata alla pieve di Volpago quale filiale. La consacrazione dell’attuale edificio risale al 1779 e dieci anni dopo divenne sede di una parrocchia autonoma.
La chiesa assunse l’odierno aspetto dopo il restauro del 1902 e presenta una facciata neoclassica ricostruita nel 1912.

La chiesa conserva la pala, olio su tela di 235 x 142 cm, raffigurante “San Matteo e l’angelo con San Vito, San Modesto, Sant’Antonio abate e Santa Crescenzia”, opera è attribuita a Heinrich Reinhard (1829 – 1914), datato 1905 e firmato sulla base della colonna sinistra. La pala, che utilizza un impianto compositivo tipico della tradizione pittorica veneziana e veneta, è opera di carattere accademico.
In alto, Dio Padre a mezzo busto, da una nube dorata e volge lo sguardo dai Santi sottostanti: Matteo che scrive il Vangelo, seduto insieme all’Angelo su un basamento architettonico tra due colonne; in basso a destra, in piedi, Santa Crescenzia, in parte nascosta da Sant’Antonio abate; a sinistra i Santi Vito e Modesto, rispettivamente in veste azzurra e manto rosso e in veste rosa e manto ocra.

 

Sant’Antonio abate a destra in primo piano, guarda verso il cielo e tiene le mani appoggiate su un bastone a tau cui è appesa una campanella. Alla sua destra spunta il muso di un maiale accucciato ai suoi piedi.

 

Link:
https://catalogo.beniculturali.it/detail/HistoricOrArtisticProperty/0500233118

https://www.beweb.chiesacattolica.it/edificidiculto/edificio/66366/Povegliano+%28TV%29+%7C+Chiesa+di+San+Matteo+Apostolo+ed+Evangelista


Regione Veneto