MIAGLIANO (BI): Chiesa parrocchiale di Sant’Antonio abate

Via Galileo Ferraris, 8
https://goo.gl/maps/1cH7wfzx315gcAcb6

 

La Chiesa fu costituita in parrocchia nel 1779, dopo un lungo periodo nel quale fu una dipendenza della parrocchia di Andorno. Fu una delle prima nuove parrocchie nate dopo la costituzione della Diocesi di Biella (1772).
Un primitivo oratorio, poi abbellito e ampliato, esisteva già alla metà del XV secolo. Le forme attuali sono state assunte con importanti e lunghi lavori durati dalla fine del Seicento alla prima metà dell’Ottocento. La dedicazione al grande Santo eremita si spiega con la forte identità agricola della comunità miaglianesi.
Tuttavia il Comune di Miagliano scelse un patrono diverso, Sant’Alessio, leggendario mendicante della tarda latinità, è il difensore, ovvero il protettore per antonomasia. I miaglianesi lo preferirono al titolare della parrocchiale in occasione di un’epidemia dalla quale furono miracolosamente risparmiati, ragion per cui la devozione “istituzionale” si impose come alternativa a quella religiosa.

La chiesa conserva una tela della seconda metà del XVII secolo raffigurante la Madonna col Bambino tra i santi Antonio abate (che tiene il bastone con campanella e un libro) e Rocco, il beato Giovanni Borgognone (o sant’Alessio) e un vescovo – privo di aureola – non identificato.

 

Link:
https://www.archivitessili.biella.it/eventi-e-bibliografia/431-chiesa-parrocchiale-di-sant-antonio-abate/

 

Data compilazione scheda: 29-1-2022
Rilevatore:
AC


Provincia Biella
Regione Piemonte