USA – WASHINGTON. National Gallery of Arts, tavola della “Visitazione” con s. Antonio abate, di Piero di Cosimo, 1490

Olio su tavola di 184 x 189 cm. Inventario numero 1939.1.361

L’opera era destinata alla Cappella di San Niccolò nella basilica di Santo Spirito a Firenze, patrocinata dalla famiglia Capponi, e venne commissionata tra il 1489 e il 1490 a Piero di Cosimo (1461 circa – 1522).

Nel 1713 si decise di spostarla nella villa Capponi a Legnaia, dove la vide e l’acquistò Frederick West verso il 1850, che la portò nel suo Chirk Castle, nel Clwyd, in Galles. I suoi discendenti la vendettero nel 1891 circa e dopo alcuni passaggi pervenne ai Duveen Brothers di New York, che nel 1937 la cederono a Samuel H. Kress, le cui collezioni sono uno dei nuclei fondamentali del museo statunitense, a cui il dipinto venne donato nel 1939.

Il dipinto fu descritto da Vasari nelle Vite: «Una Visitazione di Nostra Donna con san Niccolò e un sant’Antonio che legge con un par d’occhiali al naso che è molto pronto. Quivi contraffece un libro di cartapecora un po’ vecchio che par vero, e così certe palle a quel san Niccolò con certi lustri, ribattendo i barlumi e i riflessi l’una nell’altra, che si conosceva in fino allora la stranezza del suo cervello e il cercare ch’e’ faceva delle cose difficili».

Ai lati, seduti, formando una composizione piramidale, si trovano i santi Nicola di Bari, a sinistra, riconoscibile per l’attributo delle palle d’oro, e Antonio abate, con la campana, il bastone a Tau e il maialino. Essi sono nell’atto di leggere e scrivere e sembrano fare da testimoni indiretti all’avvenimento; Antonio indossa anche un paio di occhiali di foggia tipica dell’epoca.

Ai lati si trovano due quinte di edifici, oltre le quali si sviluppano alcune fantasiose formazioni rocciose, in cui sono ambientate alcune scene secondarie: l’Adorazione dei Pastori a sinistra e la Strage degli Innocenti a destra, con sopra sullo sfondo, l’Annunciazione dipinta su un muro della chiesa lontana.

L’accurata descrizione dei dettagli in primo piano deriva da una compenetrazione avanzata dell’arte fiamminga.

 

Link:
https://it.wikipedia.org/wiki/Visitazione_con_i_santi_Nicola_e_Antonio

Data compilazione scheda: 22-2-2022
Rilevatore: AC


Regione Estero